FAQ sul servizio

Trovare rapidamente la risposta giusta alle domande più frequenti sui nostri prodotti

Servizio - FAQ

Logo_Round

FAQ Domande frequenti

Le domande più frequenti
Qui potete trovare le risposte alle domande più frequenti dei nostri clienti.

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Acqua calda (3)

Category: Acqua calda

L’equalizzazione della circolazione può richiedere più di 10 minuti, a seconda delle dimensioni dell’edificio e della rete di tubazioni.

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce riscaldano l’acqua potabile secondo le necessità. L’acqua calda viene prodotta solo quando è effettivamente necessaria. Inoltre, le stazioni di acqua dolce raggiungono temperature di ritorno molto basse, aumentando così l’efficienza dell’intero sistema.

Category: Acqua calda

Prima di avviare l’equalizzazione del ricircolo, il tubo di ricircolo deve essere completamente sfiatato. Non si devono più percepire “rumori d’aria” (ad esempio alla pompa). Se è stata avviata l’equalizzazione del ricircolo, non è possibile effettuare alcun prelievo nella rete dell’acqua potabile interessata mentre l’equalizzazione è in corso. La portata deve essere impostata in modo che la differenza di temperatura sia di 5 K (ad esempio, 60 °C di temperatura dell’acqua calda e 55 °C di temperatura di ritorno del circuito).

Energia solare (2)

Category: Energia solare

Due contattori di installazione aggiuntivi sono utilizzati come relè ausiliari per il collegamento elettrico. Di norma, qui devono essere installati un contattore di installazione monofase e uno trifase. La prima fase della cartuccia di riscaldamento è quindi collegata al contattore monofase, le altre due fasi della cartuccia di riscaldamento al contattore trifase. L’importante è l’assegnazione sul controller! Il contattore monofase deve essere collegato al regolatore come carico 1 e il secondo contattore con 2 fasi come carico 2. Ora sono disponibili 12.000 W con modulazione continua.

Category: Energia solare
  • Set di caricamento a strati ÜSTA: caricamento stratificato e ottimizzato del magazzino tramite commutazione singola o doppia
  • Set di contatori di calore
Logo_Round

FAQ Ricerca a testo completo

Qui potete cercare le vostre domande in tutte le categorie.

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Acqua calda (11)

Category: Acqua calda

La portata di acqua calda richiesta viene registrata mediante un sensore di portata. La pompa interna regola la portata sul lato tampone in modo da ottenere una temperatura costante dell’acqua calda. Il flusso attraverso lo scambiatore di calore si basa sul principio del controcorrente.

Category: Acqua calda

Nell’area download del nostro sito web troverete, tra l’altro, un supporto alla pianificazione per la progettazione di stazioni di acqua dolce. Cliccate qui per raggiungerlo.

Category: Acqua calda

Nelle nostre istruzioni per l’installazione troverete una tabella con i valori dell’acqua potabile da rispettare per le stazioni di acqua dolce. Se i valori limite vengono superati, è necessario utilizzare le nostre stazioni di acqua dolce con scambiatori di calore completamente in acciaio inox.

Category: Acqua calda

Prima di avviare l’equalizzazione del ricircolo, il tubo di ricircolo deve essere completamente sfiatato. Non si devono più percepire “rumori d’aria” (ad esempio alla pompa). Se è stata avviata l’equalizzazione del ricircolo, non è possibile effettuare alcun prelievo nella rete dell’acqua potabile interessata mentre l’equalizzazione è in corso. La portata deve essere impostata in modo che la differenza di temperatura sia di 5 K (ad esempio, 60 °C di temperatura dell’acqua calda e 55 °C di temperatura di ritorno del circuito).

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce tubra® sono adatte all’uso con le pompe di calore grazie al loro scambiatore di calore con una lunga lunghezza termica. Tuttavia, va notato che quanto minore è la differenza di temperatura tra la temperatura del bollitore e quella dell’acqua calda sanitaria, tanto più grande deve essere la stazione dell’acqua dolce.

Category: Acqua calda

In caso di temperature di ritorno più elevate dovute alla circolazione, la stratificazione di ritorno può stratificare l’acqua di riscaldamento attraverso una valvola a 3 vie negli intervalli di temperatura appropriati del bollitore tampone, evitando così la miscelazione. Questo aumenta l’efficienza dei generatori di calore.

Category: Acqua calda

La proliferazione dei batteri è favorita dall’acqua calda mantenuta a lungo nel serbatoio dell’acqua potabile. Al contrario, una stazione di acqua dolce che riscalda l’acqua potabile secondo il principio del flusso continuo è molto più igienica.

Category: Acqua calda
  • Acqua calda immediata al rubinetto
  • La crescita della legionella viene impedita
  • Le lunghe distanze tra la stazione d’acqua dolce e il rubinetto non sono un problema.
Category: Acqua calda

Una cascata è il collegamento in parallelo di più stazioni singole.
Il design a cascata consente di sommare le uscite di più stazioni. Ciò consente di ottenere capacità di dosaggio più elevate. La portata dell’acqua calda di una cascata può essere regolata con maggiore precisione. La stazione successiva viene attivata solo quando è necessario. Gli interventi di manutenzione possono essere eseguiti più facilmente, anche senza interrompere il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce riscaldano l’acqua potabile secondo le necessità. L’acqua calda viene prodotta solo quando è effettivamente necessaria. Inoltre, le stazioni di acqua dolce raggiungono temperature di ritorno molto basse, aumentando così l’efficienza dell’intero sistema.

Category: Acqua calda

L’equalizzazione della circolazione può richiedere più di 10 minuti, a seconda delle dimensioni dell’edificio e della rete di tubazioni.

Energia solare (20)

Category: Energia solare

Per il suo funzionamento, l’eTherm C dipende da una gestione energetica esterna. Il Fronius Ohmpilot o l’AC Thor 9S sono esempi di gestori di energia modulanti. In questo modo è possibile controllare l’eTherm C in modo continuo da 0 a 9000 W.
I contatori intelligenti dei gestori dell’energia misurano l’eccesso di potenza nel punto di immissione e cercano di regolare l’immissione a zero.

Category: Energia solare

L’eTherm P serve a massimizzare l’autoconsumo. In questo contesto, eTherm è anche in grado di attivare ulteriori utenze, se necessario. Con l’aiuto della pompa di calore, l’eTherm può generare un livello più elevato di autoconsumo tramite un contatto di commutazione. Se è disponibile una connessione SG-Ready, l’eTherm può essere collegato tramite essa e partecipare così al mercato dell’energia di bilanciamento.

Category: Energia solare

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Energia solare

Due contattori di installazione aggiuntivi sono utilizzati come relè ausiliari per il collegamento elettrico. Di norma, qui devono essere installati un contattore di installazione monofase e uno trifase. La prima fase della cartuccia di riscaldamento è quindi collegata al contattore monofase, le altre due fasi della cartuccia di riscaldamento al contattore trifase. L’importante è l’assegnazione sul controller! Il contattore monofase deve essere collegato al regolatore come carico 1 e il secondo contattore con 2 fasi come carico 2. Ora sono disponibili 12.000 W con modulazione continua.

Category: Energia solare

L’eTherm è sempre integrato nell’impianto elettrico come ultima utenza prima del contatore bidirezionale. Le frecce di direzione sulle pinze di misura devono essere posizionate in modo da puntare in direzione delle utenze. Rispettare la corretta polarità del modulo di sensore!

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può essere collegato in modo ottimale ai sistemi esistenti. A tal fine, le stazioni in alto (flusso) e in basso (ritorno) vengono collegate. Se non sono disponibili collegamenti liberi al serbatoio di accumulo, le stazioni possono essere collegate in parallelo ai generatori di calore esistenti utilizzando raccordi a T.

Category: Energia solare

Il controllore dell’eTherm S può controllare una fase dell’eTherm C9 ed è quindi in grado di agire come energy manager per regolare la potenza in eccesso e controllare l’eTherm C da 0 a 3000 W in modo modulante.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C non deve essere utilizzato direttamente con acqua potabile. Tuttavia, le stazioni possono essere collegate a serbatoi di acqua potabile con uno scambiatore di calore interno. Per i serbatoi di acqua potabile bivalenti, gli scambiatori di calore devono essere collegati in serie.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può monitorare la temperatura della bombola mediante sensori di temperatura della bombola (non inclusi nella fornitura) e fungere quindi da riscaldatori di emergenza, anche senza gestione esterna dell’energia. Se la temperatura dell’accumulatore scende al di sotto di un valore di soglia (regolabile), le stazioni iniziano a riscaldarsi. Sia l’eTherm C che l’eTherm P hanno la possibilità di riscaldare l’accumulatore per garantire una temperatura minima dell’accumulatore.

Category: Energia solare

L’eTherm C esegue i comandi impartiti da un energy manager. Se la wallbox può comunicare con l’energy manager, di solito il sistema può essere programmato liberamente.

Category: Energia solare

L’eTherm P può controllare fino a due utenze aggiuntive utilizzando relè ausiliari esterni. Con le utenze esterne è possibile ottenere una modulazione di potenza continua fino a 12 kW. La cascata di eTherm P ed eTherm C offre una combinazione particolarmente efficace. In questo caso, l’intera potenza viene convertita in calore in due stazioni idrauliche e il cilindro viene così caricato a strati con una temperatura target costante.

Category: Energia solare

Un’errata direzione del flusso durante il lavaggio/la pulizia può far sì che il cono del freno a gravità venga premuto troppo a fondo nella sede e non si rilasci più.

Category: Energia solare

L’eTherm C richiede un energy manager per un utilizzo intelligente del surplus fotovoltaico. Sono possibili le seguenti combinazioni:

  • Fronius Ohmpilot (0-9000 W modulante)
  • MYPV ACThor 9S (0-9000 W modulante)
  • Regolatore di acqua calda Solaredge Smart Energy (0-9000W modulante)
  • Set di riduzione della potenza eTherm C3 (0-3000 W modulante)
  • SMA Sunny Home Manager 2.0 (commutazione a 3 livelli)
  • Stazione relè intelligente Solar-Log (commutazione a 3 stadi)
  • Solarwatt EnergyManager (commutazione a 3 livelli)

Category: Energia solare
  • Nei sistemi solari termici, i collettori convertono la radiazione solare in calore, che viene convogliato attraverso un circuito acqua-glicole in un bollitore di acqua calda o tampone.
  • Nei moduli fotovoltaici, la radiazione solare viene convertita in tensione elettrica, che viene immessa nella rete elettrica dell’edificio tramite un inverter.
  • L’elettricità fotovoltaica può essere convertita in calore utilizzando moduli Power to Heat come il tubra®-eTherm, immagazzinata in serbatoi tampone e utilizzata per applicazioni di riscaldamento.
Category: Energia solare

L’eTherm S (soluzione autosufficiente -> Soluzione plug and play per piccoli serbatoi) ha un elemento riscaldante che viene modulato dal controllore in base al surplus. Grazie al design (elemento riscaldante nel serbatoio di stoccaggio), questo sistema è particolarmente adatto ai piccoli serbatoi di acqua potabile.

L’eTherm P (stazione idraulica autosufficiente per impianti fotovoltaici a partire da circa 4 kWp e serbatoi di accumulo da 400 litri) presenta le seguenti caratteristiche
attraverso un sistema coordinato di misurazione delle eccedenze e di modulazione della potenza per il caricamento a temperatura target costante dell’accumulatore.

L’eTherm C (per impianti fotovoltaici da 8 kWp e serbatoi di accumulo da 500 litri) è una potente stazione idraulica per il caricamento a temperatura target del serbatoio di accumulo. Come descritto in precedenza, l’eTherm C dipende dalla gestione esterna dell’energia. I rappresentanti dei gestori di energia di commutazione sono, ad esempio (commutazione 3000W, 6000W, 9000W) Solarwatt, Solarlog, Solaredge, SMA ecc.

Category: Energia solare
  • Il massimo. La temperatura ammissibile del fluido nel flusso solare è di 140°C per un breve periodo.
  • Nel ritorno solare con la pompa, il valore massimo è di circa 1,5 milioni di euro. Temperatura media ammessa 110°C.

Category: Energia solare
  • Set di caricamento a strati ÜSTA: caricamento stratificato e ottimizzato del magazzino tramite commutazione singola o doppia
  • Set di contatori di calore
Category: Energia solare

Il compito principale dell’eTherm P è quello di utilizzare l’energia fotovoltaica in eccesso (i sensori di misurazione della corrente sono inclusi nella fornitura) per riscaldare un serbatoio tampone o un serbatoio di acqua potabile.

La stazione dispone di varie opzioni di controllo, come 0-10 V o SG-Ready, e di varie funzioni di selezione che rendono flessibile l’uso della stazione, tra cui le seguenti funzioni di selezione:

  • Riscaldamento interno di riserva -> Funzione di riscaldamento di emergenza quando la temperatura scende al di sotto della temperatura minima dell’accumulatore.
  • Riscaldamento esterno di riserva -> Monitoraggio della temperatura del serbatoio di accumulo, controllo del generatore di calore esterno se la temperatura scende al di sotto di questo livello
  • Consumatore esterno -> Estensione della potenza massima realizzabile da parte di un massimo di due utenze elettriche aggiuntive per aumentare l’autoconsumo, il controllo di un elemento riscaldante, di una pompa di calore o di qualsiasi altra utenza elettrica.
  • Inverter -> Per limitare la potenza dell’inverter, ad esempio per ridurre al minimo il consumo di energia. rispettare il regolamento di immissione in rete del 70%.

Category: Energia solare

La scelta dell’eTherm si basa talvolta sulla potenza dell’impianto fotovoltaico installato e sulla sua produzione di picco in kWp.

  • 3 kW
  • 9 kW
  • 12 kW
  • 18 kW
  • 27 kW
  • 36 kW
Category: Energia solare

I prodotti della famiglia eTherm sono stati sviluppati per l’utilizzo dell’energia fotovoltaica in eccesso. Le stazioni utilizzano solo l’elettricità in eccesso. Ciò significa che i prodotti eTherm si avviano solo quando tutte le utenze domestiche, il sistema di accumulo a batteria e, se del caso, la stazione di ricarica sono stati azionati dall’auto elettrica e c’è ancora elettricità in eccesso disponibile.

Generale (3)

Category: Generale

Utilizzate gli elenchi dei ricambi sul nostro sito web per selezionare il ricambio giusto. Le trovate nella nostra area download.

Category: Generale

I prodotti tubra® sono venduti esclusivamente alle imprese di installazione tramite grossisti specializzati in idraulica e riscaldamento.

Category: Generale

In qualità di produttori, garantiamo ai nostri clienti una fornitura di ricambi per 10 anni.

Memoria di sistema (1)

Category: Memoria di sistema

No, i serbatoi di stoccaggio del sistema sono ottimizzati per l’uso con i raccordi Tuxhorn. Vengono ordinati per proprietà specifiche e consegnati su binario. Pertanto, si prega di prevedere un tempo di consegna sufficiente per i sistemi.

Raccordi di alimentazione (1)

Sì, le valvole sono approvate dal Deutsches Institut für Bautechnik per l’uso come valvole di protezione del sifone per i serbatoi di carburante fuori terra.

Riscaldamento (6)

Category: Riscaldamento

Un miscelatore con uno speciale design a valvola rotante 3D genera sempre la stessa perdita di pressione sull’intero campo di regolazione con portate diverse. In questo modo si ottiene un’elevata qualità di controllo. Ciò è riconoscibile grazie a un servomotore silenzioso, in grado di regolare una temperatura di mandata costante anche con flussi di volume ridotto.

Ciò significa che non sono più necessari valori di kv diversi per i gruppi di circuiti di riscaldamento, il che rappresenta un grande vantaggio per la pianificazione, la selezione e la logistica dei gruppi di circuiti di riscaldamento.

Category: Riscaldamento

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Riscaldamento

Il tubra®-mag-jet viene installato nella stazione del circuito di riscaldamento nel tubo di ritorno invece che nel tubo di equalizzazione della pompa. La lunghezza complessiva necessaria del tubra®-mag-jet è determinata dalle dimensioni del gruppo del circuito di riscaldamento installato. Questo vale sia per le stazioni del circuito di riscaldamento misto che per quelle non miste.

Category: Riscaldamento

I tubi e i raccordi devono essere isolati con il 50% del loro diametro nominale nei punti di collegamento, negli incroci e nei distributori centrali, in conformità con la legge sull’energia degli edifici (GEG). Per i gruppi di circuiti di riscaldamento, ciò significa uno spessore minimo delle pareti completamente chiuso e la separazione dei tubi di mandata e di ritorno. I gruppi di pompe Tuxhorn tubra®-PGM/PGR da DN20 a DN32 soddisfano questo requisito.

Category: Riscaldamento
  • Sì, con i gruppi di circuiti di riscaldamento DN25 e DN32, il flusso può essere convertito da sinistra a destra in loco senza bisogno di accessori aggiuntivi.
  • Per i gruppi di circuiti di riscaldamento DN40 è necessario un kit di conversione.

Category: Riscaldamento

Tuxhorn offre un set WMZ per le stazioni del circuito di riscaldamento. La fornitura comprende nippli di transizione per l’installazione di un contatore di calore nel ritorno della stazione del circuito di riscaldamento (al posto del tubo di equalizzazione della pompa) e un raccordo a T con adattatore per sensore per l’installazione del sensore di flusso aggiuntivo del contatore di calore.

Ultime FAQs

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Acqua calda (3)

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce riscaldano l’acqua potabile secondo le necessità. L’acqua calda viene prodotta solo quando è effettivamente necessaria. Inoltre, le stazioni di acqua dolce raggiungono temperature di ritorno molto basse, aumentando così l’efficienza dell’intero sistema.

Category: Acqua calda

L’equalizzazione della circolazione può richiedere più di 10 minuti, a seconda delle dimensioni dell’edificio e della rete di tubazioni.

Category: Acqua calda

Prima di avviare l’equalizzazione del ricircolo, il tubo di ricircolo deve essere completamente sfiatato. Non si devono più percepire “rumori d’aria” (ad esempio alla pompa). Se è stata avviata l’equalizzazione del ricircolo, non è possibile effettuare alcun prelievo nella rete dell’acqua potabile interessata mentre l’equalizzazione è in corso. La portata deve essere impostata in modo che la differenza di temperatura sia di 5 K (ad esempio, 60 °C di temperatura dell’acqua calda e 55 °C di temperatura di ritorno del circuito).

Energia solare (2)

Category: Energia solare
  • Set di caricamento a strati ÜSTA: caricamento stratificato e ottimizzato del magazzino tramite commutazione singola o doppia
  • Set di contatori di calore
Category: Energia solare

Due contattori di installazione aggiuntivi sono utilizzati come relè ausiliari per il collegamento elettrico. Di norma, qui devono essere installati un contattore di installazione monofase e uno trifase. La prima fase della cartuccia di riscaldamento è quindi collegata al contattore monofase, le altre due fasi della cartuccia di riscaldamento al contattore trifase. L’importante è l’assegnazione sul controller! Il contattore monofase deve essere collegato al regolatore come carico 1 e il secondo contattore con 2 fasi come carico 2. Ora sono disponibili 12.000 W con modulazione continua.

FAQ popolari

Elenco delle categorie di UFAQ

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Acqua calda (11)

Category: Acqua calda

La portata di acqua calda richiesta viene registrata mediante un sensore di portata. La pompa interna regola la portata sul lato tampone in modo da ottenere una temperatura costante dell’acqua calda. Il flusso attraverso lo scambiatore di calore si basa sul principio del controcorrente.

Category: Acqua calda

Nell’area download del nostro sito web troverete, tra l’altro, un supporto alla pianificazione per la progettazione di stazioni di acqua dolce. Cliccate qui per raggiungerlo.

Category: Acqua calda

Nelle nostre istruzioni per l’installazione troverete una tabella con i valori dell’acqua potabile da rispettare per le stazioni di acqua dolce. Se i valori limite vengono superati, è necessario utilizzare le nostre stazioni di acqua dolce con scambiatori di calore completamente in acciaio inox.

Category: Acqua calda

Prima di avviare l’equalizzazione del ricircolo, il tubo di ricircolo deve essere completamente sfiatato. Non si devono più percepire “rumori d’aria” (ad esempio alla pompa). Se è stata avviata l’equalizzazione del ricircolo, non è possibile effettuare alcun prelievo nella rete dell’acqua potabile interessata mentre l’equalizzazione è in corso. La portata deve essere impostata in modo che la differenza di temperatura sia di 5 K (ad esempio, 60 °C di temperatura dell’acqua calda e 55 °C di temperatura di ritorno del circuito).

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce tubra® sono adatte all’uso con le pompe di calore grazie al loro scambiatore di calore con una lunga lunghezza termica. Tuttavia, va notato che quanto minore è la differenza di temperatura tra la temperatura del bollitore e quella dell’acqua calda sanitaria, tanto più grande deve essere la stazione dell’acqua dolce.

Category: Acqua calda

In caso di temperature di ritorno più elevate dovute alla circolazione, la stratificazione di ritorno può stratificare l’acqua di riscaldamento attraverso una valvola a 3 vie negli intervalli di temperatura appropriati del bollitore tampone, evitando così la miscelazione. Questo aumenta l’efficienza dei generatori di calore.

Category: Acqua calda

La proliferazione dei batteri è favorita dall’acqua calda mantenuta a lungo nel serbatoio dell’acqua potabile. Al contrario, una stazione di acqua dolce che riscalda l’acqua potabile secondo il principio del flusso continuo è molto più igienica.

Category: Acqua calda
  • Acqua calda immediata al rubinetto
  • La crescita della legionella viene impedita
  • Le lunghe distanze tra la stazione d’acqua dolce e il rubinetto non sono un problema.
Category: Acqua calda

Una cascata è il collegamento in parallelo di più stazioni singole.
Il design a cascata consente di sommare le uscite di più stazioni. Ciò consente di ottenere capacità di dosaggio più elevate. La portata dell’acqua calda di una cascata può essere regolata con maggiore precisione. La stazione successiva viene attivata solo quando è necessario. Gli interventi di manutenzione possono essere eseguiti più facilmente, anche senza interrompere il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.

Category: Acqua calda

Le stazioni di acqua dolce riscaldano l’acqua potabile secondo le necessità. L’acqua calda viene prodotta solo quando è effettivamente necessaria. Inoltre, le stazioni di acqua dolce raggiungono temperature di ritorno molto basse, aumentando così l’efficienza dell’intero sistema.

Category: Acqua calda

L’equalizzazione della circolazione può richiedere più di 10 minuti, a seconda delle dimensioni dell’edificio e della rete di tubazioni.

Energia solare (20)

Category: Energia solare

Per il suo funzionamento, l’eTherm C dipende da una gestione energetica esterna. Il Fronius Ohmpilot o l’AC Thor 9S sono esempi di gestori di energia modulanti. In questo modo è possibile controllare l’eTherm C in modo continuo da 0 a 9000 W.
I contatori intelligenti dei gestori dell’energia misurano l’eccesso di potenza nel punto di immissione e cercano di regolare l’immissione a zero.

Category: Energia solare

L’eTherm P serve a massimizzare l’autoconsumo. In questo contesto, eTherm è anche in grado di attivare ulteriori utenze, se necessario. Con l’aiuto della pompa di calore, l’eTherm può generare un livello più elevato di autoconsumo tramite un contatto di commutazione. Se è disponibile una connessione SG-Ready, l’eTherm può essere collegato tramite essa e partecipare così al mercato dell’energia di bilanciamento.

Category: Energia solare

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Energia solare

Due contattori di installazione aggiuntivi sono utilizzati come relè ausiliari per il collegamento elettrico. Di norma, qui devono essere installati un contattore di installazione monofase e uno trifase. La prima fase della cartuccia di riscaldamento è quindi collegata al contattore monofase, le altre due fasi della cartuccia di riscaldamento al contattore trifase. L’importante è l’assegnazione sul controller! Il contattore monofase deve essere collegato al regolatore come carico 1 e il secondo contattore con 2 fasi come carico 2. Ora sono disponibili 12.000 W con modulazione continua.

Category: Energia solare

L’eTherm è sempre integrato nell’impianto elettrico come ultima utenza prima del contatore bidirezionale. Le frecce di direzione sulle pinze di misura devono essere posizionate in modo da puntare in direzione delle utenze. Rispettare la corretta polarità del modulo di sensore!

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può essere collegato in modo ottimale ai sistemi esistenti. A tal fine, le stazioni in alto (flusso) e in basso (ritorno) vengono collegate. Se non sono disponibili collegamenti liberi al serbatoio di accumulo, le stazioni possono essere collegate in parallelo ai generatori di calore esistenti utilizzando raccordi a T.

Category: Energia solare

Il controllore dell’eTherm S può controllare una fase dell’eTherm C9 ed è quindi in grado di agire come energy manager per regolare la potenza in eccesso e controllare l’eTherm C da 0 a 3000 W in modo modulante.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C non deve essere utilizzato direttamente con acqua potabile. Tuttavia, le stazioni possono essere collegate a serbatoi di acqua potabile con uno scambiatore di calore interno. Per i serbatoi di acqua potabile bivalenti, gli scambiatori di calore devono essere collegati in serie.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può monitorare la temperatura della bombola mediante sensori di temperatura della bombola (non inclusi nella fornitura) e fungere quindi da riscaldatori di emergenza, anche senza gestione esterna dell’energia. Se la temperatura dell’accumulatore scende al di sotto di un valore di soglia (regolabile), le stazioni iniziano a riscaldarsi. Sia l’eTherm C che l’eTherm P hanno la possibilità di riscaldare l’accumulatore per garantire una temperatura minima dell’accumulatore.

Category: Energia solare

L’eTherm C esegue i comandi impartiti da un energy manager. Se la wallbox può comunicare con l’energy manager, di solito il sistema può essere programmato liberamente.

Category: Energia solare

L’eTherm P può controllare fino a due utenze aggiuntive utilizzando relè ausiliari esterni. Con le utenze esterne è possibile ottenere una modulazione di potenza continua fino a 12 kW. La cascata di eTherm P ed eTherm C offre una combinazione particolarmente efficace. In questo caso, l’intera potenza viene convertita in calore in due stazioni idrauliche e il cilindro viene così caricato a strati con una temperatura target costante.

Category: Energia solare

Un’errata direzione del flusso durante il lavaggio/la pulizia può far sì che il cono del freno a gravità venga premuto troppo a fondo nella sede e non si rilasci più.

Category: Energia solare

L’eTherm C richiede un energy manager per un utilizzo intelligente del surplus fotovoltaico. Sono possibili le seguenti combinazioni:

  • Fronius Ohmpilot (0-9000 W modulante)
  • MYPV ACThor 9S (0-9000 W modulante)
  • Regolatore di acqua calda Solaredge Smart Energy (0-9000W modulante)
  • Set di riduzione della potenza eTherm C3 (0-3000 W modulante)
  • SMA Sunny Home Manager 2.0 (commutazione a 3 livelli)
  • Stazione relè intelligente Solar-Log (commutazione a 3 stadi)
  • Solarwatt EnergyManager (commutazione a 3 livelli)

Category: Energia solare
  • Nei sistemi solari termici, i collettori convertono la radiazione solare in calore, che viene convogliato attraverso un circuito acqua-glicole in un bollitore di acqua calda o tampone.
  • Nei moduli fotovoltaici, la radiazione solare viene convertita in tensione elettrica, che viene immessa nella rete elettrica dell’edificio tramite un inverter.
  • L’elettricità fotovoltaica può essere convertita in calore utilizzando moduli Power to Heat come il tubra®-eTherm, immagazzinata in serbatoi tampone e utilizzata per applicazioni di riscaldamento.
Category: Energia solare

L’eTherm S (soluzione autosufficiente -> Soluzione plug and play per piccoli serbatoi) ha un elemento riscaldante che viene modulato dal controllore in base al surplus. Grazie al design (elemento riscaldante nel serbatoio di stoccaggio), questo sistema è particolarmente adatto ai piccoli serbatoi di acqua potabile.

L’eTherm P (stazione idraulica autosufficiente per impianti fotovoltaici a partire da circa 4 kWp e serbatoi di accumulo da 400 litri) presenta le seguenti caratteristiche
attraverso un sistema coordinato di misurazione delle eccedenze e di modulazione della potenza per il caricamento a temperatura target costante dell’accumulatore.

L’eTherm C (per impianti fotovoltaici da 8 kWp e serbatoi di accumulo da 500 litri) è una potente stazione idraulica per il caricamento a temperatura target del serbatoio di accumulo. Come descritto in precedenza, l’eTherm C dipende dalla gestione esterna dell’energia. I rappresentanti dei gestori di energia di commutazione sono, ad esempio (commutazione 3000W, 6000W, 9000W) Solarwatt, Solarlog, Solaredge, SMA ecc.

Category: Energia solare
  • Il massimo. La temperatura ammissibile del fluido nel flusso solare è di 140°C per un breve periodo.
  • Nel ritorno solare con la pompa, il valore massimo è di circa 1,5 milioni di euro. Temperatura media ammessa 110°C.

Category: Energia solare
  • Set di caricamento a strati ÜSTA: caricamento stratificato e ottimizzato del magazzino tramite commutazione singola o doppia
  • Set di contatori di calore
Category: Energia solare

Il compito principale dell’eTherm P è quello di utilizzare l’energia fotovoltaica in eccesso (i sensori di misurazione della corrente sono inclusi nella fornitura) per riscaldare un serbatoio tampone o un serbatoio di acqua potabile.

La stazione dispone di varie opzioni di controllo, come 0-10 V o SG-Ready, e di varie funzioni di selezione che rendono flessibile l’uso della stazione, tra cui le seguenti funzioni di selezione:

  • Riscaldamento interno di riserva -> Funzione di riscaldamento di emergenza quando la temperatura scende al di sotto della temperatura minima dell’accumulatore.
  • Riscaldamento esterno di riserva -> Monitoraggio della temperatura del serbatoio di accumulo, controllo del generatore di calore esterno se la temperatura scende al di sotto di questo livello
  • Consumatore esterno -> Estensione della potenza massima realizzabile da parte di un massimo di due utenze elettriche aggiuntive per aumentare l’autoconsumo, il controllo di un elemento riscaldante, di una pompa di calore o di qualsiasi altra utenza elettrica.
  • Inverter -> Per limitare la potenza dell’inverter, ad esempio per ridurre al minimo il consumo di energia. rispettare il regolamento di immissione in rete del 70%.

Category: Energia solare

La scelta dell’eTherm si basa talvolta sulla potenza dell’impianto fotovoltaico installato e sulla sua produzione di picco in kWp.

  • 3 kW
  • 9 kW
  • 12 kW
  • 18 kW
  • 27 kW
  • 36 kW
Category: Energia solare

I prodotti della famiglia eTherm sono stati sviluppati per l’utilizzo dell’energia fotovoltaica in eccesso. Le stazioni utilizzano solo l’elettricità in eccesso. Ciò significa che i prodotti eTherm si avviano solo quando tutte le utenze domestiche, il sistema di accumulo a batteria e, se del caso, la stazione di ricarica sono stati azionati dall’auto elettrica e c’è ancora elettricità in eccesso disponibile.

Generale (3)

Category: Generale

Utilizzate gli elenchi dei ricambi sul nostro sito web per selezionare il ricambio giusto. Le trovate nella nostra area download.

Category: Generale

I prodotti tubra® sono venduti esclusivamente alle imprese di installazione tramite grossisti specializzati in idraulica e riscaldamento.

Category: Generale

In qualità di produttori, garantiamo ai nostri clienti una fornitura di ricambi per 10 anni.

Memoria di sistema (1)

Category: Memoria di sistema

No, i serbatoi di stoccaggio del sistema sono ottimizzati per l’uso con i raccordi Tuxhorn. Vengono ordinati per proprietà specifiche e consegnati su binario. Pertanto, si prega di prevedere un tempo di consegna sufficiente per i sistemi.

Raccordi di alimentazione (1)

Sì, le valvole sono approvate dal Deutsches Institut für Bautechnik per l’uso come valvole di protezione del sifone per i serbatoi di carburante fuori terra.

Riscaldamento (6)

Category: Riscaldamento

Un miscelatore con uno speciale design a valvola rotante 3D genera sempre la stessa perdita di pressione sull’intero campo di regolazione con portate diverse. In questo modo si ottiene un’elevata qualità di controllo. Ciò è riconoscibile grazie a un servomotore silenzioso, in grado di regolare una temperatura di mandata costante anche con flussi di volume ridotto.

Ciò significa che non sono più necessari valori di kv diversi per i gruppi di circuiti di riscaldamento, il che rappresenta un grande vantaggio per la pianificazione, la selezione e la logistica dei gruppi di circuiti di riscaldamento.

Category: Riscaldamento

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Riscaldamento

Il tubra®-mag-jet viene installato nella stazione del circuito di riscaldamento nel tubo di ritorno invece che nel tubo di equalizzazione della pompa. La lunghezza complessiva necessaria del tubra®-mag-jet è determinata dalle dimensioni del gruppo del circuito di riscaldamento installato. Questo vale sia per le stazioni del circuito di riscaldamento misto che per quelle non miste.

Category: Riscaldamento

I tubi e i raccordi devono essere isolati con il 50% del loro diametro nominale nei punti di collegamento, negli incroci e nei distributori centrali, in conformità con la legge sull’energia degli edifici (GEG). Per i gruppi di circuiti di riscaldamento, ciò significa uno spessore minimo delle pareti completamente chiuso e la separazione dei tubi di mandata e di ritorno. I gruppi di pompe Tuxhorn tubra®-PGM/PGR da DN20 a DN32 soddisfano questo requisito.

Category: Riscaldamento
  • Sì, con i gruppi di circuiti di riscaldamento DN25 e DN32, il flusso può essere convertito da sinistra a destra in loco senza bisogno di accessori aggiuntivi.
  • Per i gruppi di circuiti di riscaldamento DN40 è necessario un kit di conversione.

Category: Riscaldamento

Tuxhorn offre un set WMZ per le stazioni del circuito di riscaldamento. La fornitura comprende nippli di transizione per l’installazione di un contatore di calore nel ritorno della stazione del circuito di riscaldamento (al posto del tubo di equalizzazione della pompa) e un raccordo a T con adattatore per sensore per l’installazione del sensore di flusso aggiuntivo del contatore di calore.

FAQ senza acqua calda

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Energia solare (20)

Category: Energia solare

Per il suo funzionamento, l’eTherm C dipende da una gestione energetica esterna. Il Fronius Ohmpilot o l’AC Thor 9S sono esempi di gestori di energia modulanti. In questo modo è possibile controllare l’eTherm C in modo continuo da 0 a 9000 W.
I contatori intelligenti dei gestori dell’energia misurano l’eccesso di potenza nel punto di immissione e cercano di regolare l’immissione a zero.

Category: Energia solare

L’eTherm P serve a massimizzare l’autoconsumo. In questo contesto, eTherm è anche in grado di attivare ulteriori utenze, se necessario. Con l’aiuto della pompa di calore, l’eTherm può generare un livello più elevato di autoconsumo tramite un contatto di commutazione. Se è disponibile una connessione SG-Ready, l’eTherm può essere collegato tramite essa e partecipare così al mercato dell’energia di bilanciamento.

Category: Energia solare

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Energia solare

Due contattori di installazione aggiuntivi sono utilizzati come relè ausiliari per il collegamento elettrico. Di norma, qui devono essere installati un contattore di installazione monofase e uno trifase. La prima fase della cartuccia di riscaldamento è quindi collegata al contattore monofase, le altre due fasi della cartuccia di riscaldamento al contattore trifase. L’importante è l’assegnazione sul controller! Il contattore monofase deve essere collegato al regolatore come carico 1 e il secondo contattore con 2 fasi come carico 2. Ora sono disponibili 12.000 W con modulazione continua.

Category: Energia solare

L’eTherm è sempre integrato nell’impianto elettrico come ultima utenza prima del contatore bidirezionale. Le frecce di direzione sulle pinze di misura devono essere posizionate in modo da puntare in direzione delle utenze. Rispettare la corretta polarità del modulo di sensore!

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può essere collegato in modo ottimale ai sistemi esistenti. A tal fine, le stazioni in alto (flusso) e in basso (ritorno) vengono collegate. Se non sono disponibili collegamenti liberi al serbatoio di accumulo, le stazioni possono essere collegate in parallelo ai generatori di calore esistenti utilizzando raccordi a T.

Category: Energia solare

Il controllore dell’eTherm S può controllare una fase dell’eTherm C9 ed è quindi in grado di agire come energy manager per regolare la potenza in eccesso e controllare l’eTherm C da 0 a 3000 W in modo modulante.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C non deve essere utilizzato direttamente con acqua potabile. Tuttavia, le stazioni possono essere collegate a serbatoi di acqua potabile con uno scambiatore di calore interno. Per i serbatoi di acqua potabile bivalenti, gli scambiatori di calore devono essere collegati in serie.

Category: Energia solare

L’eTherm P/C può monitorare la temperatura della bombola mediante sensori di temperatura della bombola (non inclusi nella fornitura) e fungere quindi da riscaldatori di emergenza, anche senza gestione esterna dell’energia. Se la temperatura dell’accumulatore scende al di sotto di un valore di soglia (regolabile), le stazioni iniziano a riscaldarsi. Sia l’eTherm C che l’eTherm P hanno la possibilità di riscaldare l’accumulatore per garantire una temperatura minima dell’accumulatore.

Category: Energia solare

L’eTherm C esegue i comandi impartiti da un energy manager. Se la wallbox può comunicare con l’energy manager, di solito il sistema può essere programmato liberamente.

Category: Energia solare

L’eTherm P può controllare fino a due utenze aggiuntive utilizzando relè ausiliari esterni. Con le utenze esterne è possibile ottenere una modulazione di potenza continua fino a 12 kW. La cascata di eTherm P ed eTherm C offre una combinazione particolarmente efficace. In questo caso, l’intera potenza viene convertita in calore in due stazioni idrauliche e il cilindro viene così caricato a strati con una temperatura target costante.

Category: Energia solare

Un’errata direzione del flusso durante il lavaggio/la pulizia può far sì che il cono del freno a gravità venga premuto troppo a fondo nella sede e non si rilasci più.

Category: Energia solare

L’eTherm C richiede un energy manager per un utilizzo intelligente del surplus fotovoltaico. Sono possibili le seguenti combinazioni:

  • Fronius Ohmpilot (0-9000 W modulante)
  • MYPV ACThor 9S (0-9000 W modulante)
  • Regolatore di acqua calda Solaredge Smart Energy (0-9000W modulante)
  • Set di riduzione della potenza eTherm C3 (0-3000 W modulante)
  • SMA Sunny Home Manager 2.0 (commutazione a 3 livelli)
  • Stazione relè intelligente Solar-Log (commutazione a 3 stadi)
  • Solarwatt EnergyManager (commutazione a 3 livelli)

Category: Energia solare
  • Nei sistemi solari termici, i collettori convertono la radiazione solare in calore, che viene convogliato attraverso un circuito acqua-glicole in un bollitore di acqua calda o tampone.
  • Nei moduli fotovoltaici, la radiazione solare viene convertita in tensione elettrica, che viene immessa nella rete elettrica dell’edificio tramite un inverter.
  • L’elettricità fotovoltaica può essere convertita in calore utilizzando moduli Power to Heat come il tubra®-eTherm, immagazzinata in serbatoi tampone e utilizzata per applicazioni di riscaldamento.
Category: Energia solare

L’eTherm S (soluzione autosufficiente -> Soluzione plug and play per piccoli serbatoi) ha un elemento riscaldante che viene modulato dal controllore in base al surplus. Grazie al design (elemento riscaldante nel serbatoio di stoccaggio), questo sistema è particolarmente adatto ai piccoli serbatoi di acqua potabile.

L’eTherm P (stazione idraulica autosufficiente per impianti fotovoltaici a partire da circa 4 kWp e serbatoi di accumulo da 400 litri) presenta le seguenti caratteristiche
attraverso un sistema coordinato di misurazione delle eccedenze e di modulazione della potenza per il caricamento a temperatura target costante dell’accumulatore.

L’eTherm C (per impianti fotovoltaici da 8 kWp e serbatoi di accumulo da 500 litri) è una potente stazione idraulica per il caricamento a temperatura target del serbatoio di accumulo. Come descritto in precedenza, l’eTherm C dipende dalla gestione esterna dell’energia. I rappresentanti dei gestori di energia di commutazione sono, ad esempio (commutazione 3000W, 6000W, 9000W) Solarwatt, Solarlog, Solaredge, SMA ecc.

Category: Energia solare
  • Il massimo. La temperatura ammissibile del fluido nel flusso solare è di 140°C per un breve periodo.
  • Nel ritorno solare con la pompa, il valore massimo è di circa 1,5 milioni di euro. Temperatura media ammessa 110°C.

Category: Energia solare
  • Set di caricamento a strati ÜSTA: caricamento stratificato e ottimizzato del magazzino tramite commutazione singola o doppia
  • Set di contatori di calore
Category: Energia solare

Il compito principale dell’eTherm P è quello di utilizzare l’energia fotovoltaica in eccesso (i sensori di misurazione della corrente sono inclusi nella fornitura) per riscaldare un serbatoio tampone o un serbatoio di acqua potabile.

La stazione dispone di varie opzioni di controllo, come 0-10 V o SG-Ready, e di varie funzioni di selezione che rendono flessibile l’uso della stazione, tra cui le seguenti funzioni di selezione:

  • Riscaldamento interno di riserva -> Funzione di riscaldamento di emergenza quando la temperatura scende al di sotto della temperatura minima dell’accumulatore.
  • Riscaldamento esterno di riserva -> Monitoraggio della temperatura del serbatoio di accumulo, controllo del generatore di calore esterno se la temperatura scende al di sotto di questo livello
  • Consumatore esterno -> Estensione della potenza massima realizzabile da parte di un massimo di due utenze elettriche aggiuntive per aumentare l’autoconsumo, il controllo di un elemento riscaldante, di una pompa di calore o di qualsiasi altra utenza elettrica.
  • Inverter -> Per limitare la potenza dell’inverter, ad esempio per ridurre al minimo il consumo di energia. rispettare il regolamento di immissione in rete del 70%.

Category: Energia solare

La scelta dell’eTherm si basa talvolta sulla potenza dell’impianto fotovoltaico installato e sulla sua produzione di picco in kWp.

  • 3 kW
  • 9 kW
  • 12 kW
  • 18 kW
  • 27 kW
  • 36 kW
Category: Energia solare

I prodotti della famiglia eTherm sono stati sviluppati per l’utilizzo dell’energia fotovoltaica in eccesso. Le stazioni utilizzano solo l’elettricità in eccesso. Ciò significa che i prodotti eTherm si avviano solo quando tutte le utenze domestiche, il sistema di accumulo a batteria e, se del caso, la stazione di ricarica sono stati azionati dall’auto elettrica e c’è ancora elettricità in eccesso disponibile.

Generale (3)

Category: Generale

Utilizzate gli elenchi dei ricambi sul nostro sito web per selezionare il ricambio giusto. Le trovate nella nostra area download.

Category: Generale

I prodotti tubra® sono venduti esclusivamente alle imprese di installazione tramite grossisti specializzati in idraulica e riscaldamento.

Category: Generale

In qualità di produttori, garantiamo ai nostri clienti una fornitura di ricambi per 10 anni.

Memoria di sistema (1)

Category: Memoria di sistema

No, i serbatoi di stoccaggio del sistema sono ottimizzati per l’uso con i raccordi Tuxhorn. Vengono ordinati per proprietà specifiche e consegnati su binario. Pertanto, si prega di prevedere un tempo di consegna sufficiente per i sistemi.

Raccordi di alimentazione (1)

Sì, le valvole sono approvate dal Deutsches Institut für Bautechnik per l’uso come valvole di protezione del sifone per i serbatoi di carburante fuori terra.

Riscaldamento (6)

Category: Riscaldamento

Un miscelatore con uno speciale design a valvola rotante 3D genera sempre la stessa perdita di pressione sull’intero campo di regolazione con portate diverse. In questo modo si ottiene un’elevata qualità di controllo. Ciò è riconoscibile grazie a un servomotore silenzioso, in grado di regolare una temperatura di mandata costante anche con flussi di volume ridotto.

Ciò significa che non sono più necessari valori di kv diversi per i gruppi di circuiti di riscaldamento, il che rappresenta un grande vantaggio per la pianificazione, la selezione e la logistica dei gruppi di circuiti di riscaldamento.

Category: Riscaldamento

Il freno a gravità integrato nella valvola a sfera può essere impostato manualmente ruotandolo di 45°.

Category: Riscaldamento

Il tubra®-mag-jet viene installato nella stazione del circuito di riscaldamento nel tubo di ritorno invece che nel tubo di equalizzazione della pompa. La lunghezza complessiva necessaria del tubra®-mag-jet è determinata dalle dimensioni del gruppo del circuito di riscaldamento installato. Questo vale sia per le stazioni del circuito di riscaldamento misto che per quelle non miste.

Category: Riscaldamento

I tubi e i raccordi devono essere isolati con il 50% del loro diametro nominale nei punti di collegamento, negli incroci e nei distributori centrali, in conformità con la legge sull’energia degli edifici (GEG). Per i gruppi di circuiti di riscaldamento, ciò significa uno spessore minimo delle pareti completamente chiuso e la separazione dei tubi di mandata e di ritorno. I gruppi di pompe Tuxhorn tubra®-PGM/PGR da DN20 a DN32 soddisfano questo requisito.

Category: Riscaldamento
  • Sì, con i gruppi di circuiti di riscaldamento DN25 e DN32, il flusso può essere convertito da sinistra a destra in loco senza bisogno di accessori aggiuntivi.
  • Per i gruppi di circuiti di riscaldamento DN40 è necessario un kit di conversione.

Category: Riscaldamento

Tuxhorn offre un set WMZ per le stazioni del circuito di riscaldamento. La fornitura comprende nippli di transizione per l’installazione di un contatore di calore nel ritorno della stazione del circuito di riscaldamento (al posto del tubo di equalizzazione della pompa) e un raccordo a T con adattatore per sensore per l’installazione del sensore di flusso aggiuntivo del contatore di calore.